TESLA CYBERTRUCK, MUSK PENSA A UNA VERSIONE PER L’EUROPA

L’azienda americana apre alla possibilità di creare una versione del pick-up che possa circolare in Europa.

Il 2024 è stato l’anno di debutto di Tesla Cybertruck, il rivoluzionario pick-up dalle forme insolite e dotato di propulsione elettrica, che è finalmente sbarcato sul mercato. Il modello dell’azienda americana, infatti, è stato uno dei più attesi dell’anno, ma a causa delle sua caratteristiche questo è rimasto confinato al mercato americano.

La vettura, infatti, a causa della sua speciale conformazione non è mai arrivata nel Vecchio Continente in quanto non otterrebbe l’omologazione per circolare in strada. L’ostacolo principale alla sua vendita, infatti, sono le sue forme decisamente particolari. Le sue linee spigolose e l’acciaio utilizzato per la carrozzeria lo rendono fuorilegge, specialmente per quanto riguarda la protezione degli utenti deboli della strada.

Una versione speciale di Cybertruck per l’Europa?

Il veicolo dell’azienda americana, infatti, è stato realizzato principalmente per il mercato americano, realtà dove queste limitazioni non esistono e dove, soprattutto, i pick-up sono uno dei segmenti più scelti dagli automobilisti, al contrario dell’Europa dove invece sono poco diffusi. Il grande successo di Tesla Cybertruck, però, è riuscito a varcare i confini dell’Oceano suscitando grande interesse anche nel Vecchio Continente.

Per questo Elon Musk sta pensando di realizzare una versione speciale proprio per accontentare le molte richieste arrivate non solo dall’Europa, ma anche dalla Cina, ad esempio. Un’idea che, durante l’ultima assemblea degli azionisti è stata di nuovo menzionata non escludendo che le modifiche necessarie possano essere introdotte aprendo così la strada allo sbarco su nuovi mercati.

Affinché Tesla Cybertruck possa arrivare su mercati diversi da quello americano, infatti, avrebbe bisogno di alcune modifiche strutturali per rispettare i requisiti normativi richiesti dall’Europa.

E’ stato proprio Musk in persona a sottolineare come vendere Cybertruck a Paesi al di fuori del Nord America sarebbe effettivamente possibile. Anche se è qualcosa che probabilmente verrà fatto solo dopo che la produzione del veicolo sarà stata completamente portata a regime. Il lavoro di adattamento del mezzo, però, richiederebbe modifiche importanti e un lavoro specifico che potrebbe cambiare – seppur in maniera non così radicale – l’aspetto del veicolo. Ma la possibilità che questo avvenga è reale.

Modificare la sua creature e aprire le vendite anche a mercati che non siano quello statunitense sarebbe una mossa in grado di aumentare, e di molto, le potenzialità del brand viste anche le richieste e la curiosità suscitata dal futuristico mezzo creato da Tesla. L’azienda americana, inoltre, è certa di riuscire ad omologare il veicolo per altri mercati che non siano quello statunitense già entro l’anno prossimo. Lo sbarco in Europa, quindi, potrebbe avvenire nel 2025.

L’obiettivo primario di Tesla, infatti, è quello di riuscire a consolidare la produzione sul mercato americano arrivando a pieno regime. Una volta fatto questo, ecco però che la possibilità di programmare l’arrivo su altri mercati avrebbe il sopravvento. Intanto, per quanto riguarda la produzione, si è già arrivati a quota 1.300 pickup elettrici a settimana. L’obiettivo, comunque, è quello di arrivare a 2.500 unità a settimana entro la fine dell’anno. Una volta completata questa fase, ecco che il sogno di molti automobilisti europei di possedere Tesla Cybertruck potrebbe finalmente diventare realtà.

Tesla Cybertruck, le immagini del modello

Leggi anche Tesla Cybertruck, il primo modello venduto all’asta è già da record

Potrebbe interessarti Tesla Cybertruck è realtà, debutta il pick-up firmato da Musk

2024-06-25T05:41:11Z dg43tfdfdgfd