TOYOTA – GR YARIS RESTYLING, TUTTI I NUMERI DELLA VARIANTE EUROPEA

La GR Yaris restyling è subito riconoscibile grazie al nuovo design dei paraurti, dotato di prese d’aria ancora più generose. A sorpresa, l’abitacolo è stato totalmente ridisegnato: lo stile, un po’ anni 90, è in realtà un modo per migliorare la visibilità e l’ergonomia nella guida estrema. Il pilota è seduto 25 mm più in basso, la plancia è ruotata di 15 gradi e abbassata di 50 mm per mostrare meglio la strada. La strumentazione è ora digitale, con uno schermo da 12,3" che visualizza anche i dati vitali della meccanica, mentre non c’è traccia del freno a mano verticale visto sulla versione giapponese.

Accanto all’1.6 turbo, portato a 280 CV e 390 Nm grazie a testata, scarico e pistoni modificati, troviamo l’inedita Direct Automatic Transmission, che abbiamo già provato in anteprima: si tratta di un cambio automatico a otto marce con convertitore di coppia, sviluppato appositamente da Gazoo Racing. Pesa solo 20 kg in più del manuale a sei marce, che rimane disponibile, e offre rapporti ravvicinati per sfruttare al meglio la coppia del motore. In più, il cambio è stato dotato di un software capace di analizzare gli input del guidatore per anticiparne le scelte e velocizzare ulteriormente il funzionamento. In Europa, la GR Yaris manuale e quella automatica dichiarano le medesime prestazioni: 230 km/h di punta massima autolimitata e accelerazione da 0 a 100 km/h in 5,2 secondi, 3 decimi in meno rispetto al Model Year precedente. Tutti i modelli europei sono dotati, di serie, del pacchetto con il radiatore aggiuntivo per il raffreddamento, l’aspirazione sportiva e lo spray per l’intercooler. Non può mancare la trazione integrale GR-FOUR con due differenziali autobloccanti Torsen e tre setup di ripartizione della coppia in base alle tre modalità di guida, Eco, Normal e Sport.

Per far fronte alle nuove prestazioni della GR Yaris, la Toyota ha deciso di irrigidire il telaio della vettura con un maggior numero di punti di saldatura e di adesivi strutturali. Sono stati rinforzati anche i montanti anteriori delle sospensioni; inoltre, di serie sono previsti cerchi da 18" (BBS forgiati in opzione) con pneumatici 225/40 Michelin Pilot 4S.

2024-06-24T16:37:30Z dg43tfdfdgfd